Trattamenti Balavidya

Trattamenti Balavidya

I Trattamenti Balavidya

Balavidya può essere anche ricevuto in forma di Trattamento, grazie a una tecnica che ho elaborato durante le sessioni individuali. A tu per tu con un solo allievo, notavo che riuscivo a suscitare il movimento respiratorio in alcune parti del suo corpo, appoggiandoci sopra le mani. I muscoli interni di quel punto, si riallungavano e io potevo facilmente riportare le articolazioni in prossimità nel corretto assetto. L’allievo sentiva benefici immediati e lo vedevo uscire cambiando il suo modo di stare in piedi, camminare, respirare. Con l’esperienza, ho approfondito questa pratica, fino a proporla come Trattamento Balavidya.

Di cosa si tratta

Quali sono i benefici

Per chi è adatto

Come si pratica

Di cosa si tratta

Io uso le mani per guidare il ricevente a sentire i muscoli e le parti più interne del suo corpo, con il contatto, e con delle leggere pressioni. Con indicazioni molto semplici, riporto le parti contratte a “respirare” e a riallungarsi, fino a poter separare manualmente le ossa che era talmente ravvicinate da usurare le articolazioni. La forma del corpo - lo si può osservare lavorando solo su un lato - cambia nel giro di poche respirazioni.

Quali sono i Benefici

Già dopo una decina di minuti di trattamento, le parti trattate perdono tornano a essere percepite, posizionate nel corretto assetto, a respirare.

Le articolazione ritrovano la giusta distanza-cuscinetto tra una e l’altra e non si comprimono più muovendosi, portando:

  • libertà nel movimento,
  • lunghezza della parte
  • elasticità dell’articolazione relativa
  • abbandono della parte
  • controllo della parte
  • assenza di attrito (e danni) nelle articolazioni in prossimità
  • respirazione completa e fisiologicamente corretta

Chi dovrebbe ricevere un Trattamento Balavidya?

Propongo il Trattamento Balavidya a chi vuole approfondire la conoscenza dei propri snodi articolari, o a chi ha esigenze particolari, come una gravidanza o un post trauma; o per problemi di orari particolari. Trattandosi di un lavoro non invasivo si può praticarlo anche quando la persona è “infiammata”, perché il trattamento Balavidya suscita semplicemente la respirazione nelle parti interessate, e va a allentare la tensione sui dischi intervertebrali.

Per quanto Tempo?

Propongo in genere dei pacchetti di quattro incontri, eventualmente da ripetere a distanza di qualche mese; ma si decide insieme agli interessati, caso per caso. L'ideale sarebbe fare un breve ciclo di trattamenti, e poi inserirsi nel lavoro di gruppo settimanale o nei laboratori. Ma ci sono anche persone che chiedono un trattamento una volta ogni tanto; e persone che richiedono solo trattamenti, senza seguire il lavoro di gruppo.

Quando Come e Dove?

I trattamenti vanno concordati su appuntamento. In alcuni casi, anche a domicilio.

Trattamenti Individuali e in Coppia

I Trattamenti Balavidya si possono anche ricevere in coppia; sia perché io tratto un po’ una persona e un po' l’altra; sia perché posso anche insegnare a trattarsi l’un l’altro.

Come si pratica

Si parte con il ricevente sdraiato su un materassino a pancia in su. Io appoggio una mano su alcune parti del suo corpo, faccio delle piccole pressioni e guido la persona, con l’inspiro, a allungare i muscoli profondi di quel punto, per riattivare lì il movimento respiratorio. Non appena questo avviene, io “aggiusto” la parte, per favorirne l’allungamento e l’abbandono, e per velocizzare la riacquisita consapevolezza. Per arrivare a sbloccare le parti più interne, porto delicatamente il ricevente in posizioni di lieve torsione, alle quali si arriva gradualmente. Utilizzo mani, addome, fianchi, raramente i piedi. Insegno poi a fare lo stesso a casa da soli, con l'aiuto di bacchette, palline da tennis o da golf.

Trattamento Balavidya in 5 punti

  • Contatto, per selezionare e individuare la parte
  • Pressione, per risvegliare il respiro;
  • Respirazione profonda, attiva e passiva;
  • Distacco del tessuto connettivale;
  • Simpatia, ovvero contratto di alcune parti del corpo, che, immediatamente, fanno percepire e rilasciare l’interno.

Effetti visibili sul Corpo del Trattamento Balavidya

Le parti del corpo trattate, rispetto a quelle non trattate, assumono le seguenti caratteristiche:

  • il ricevente le percepisce come più “espanse”;
  • diventano più lunghe o grandi di quelle non trattate;.
  • diventano più larghe, ovvero si espandono anche lateralmente;
  • appoggiano spontaneamente a terra, ovvero sono abbandonate o rilasciate;
  • il ricevente le percepisce “calde”;
  • il ricevente percepisce l’interno delle parti lavorate con chiarezza, ovvero sente nettamente la forma delle ossa;
  • se il ricevente espande il respiro, lo sente propagarsi spontaneamente nelle parti lavorate.

Calore, abbandono, movimento respiratorio e percezione chiara dell’interno sono le caratteristiche delle parti vitali e decontratte.

Tutte le parti “bloccate”, invece:

  • sono come atrofizzate: le fibre muscolari si stringono su se stesse e “rimpiccioliscono”, quindi, si perdono centimetri di statura, di apertura delle spalle e di lunghezza di tronco e bacino;
  • tendono a non abbandonarsi e a non scaricare loro il peso, restando sollevate da terra;
  • il ricevente le percepisce “fredde”;
  • il ricevente ha una percezione vaga -attutita- di come questa parte sia composta;
  • non “respirano”, quindi rimangono immobili e inerti, anche se si espande volontariamente il respiro;

Ogni parte del corpo viene come sovraccaricata di lavoro; cosa che rende le articolazioni vulnerabili e poco efficienti durante la giornata.